Per gli studenti

L’Associazione romanda delle assistenti di studio medico, l’Associazione dei medici di famiglia svizzeri, l’Associazione svizzera delle scuole delle professioni mediche SVMB, l’associazione svizzera delle assistenti di studio medico SVA e la federazione dei medici svizzera FMH hanno elaborato assieme una formazione complementare per l’assistente di studio medico, sotto forma di esame professionale con attestato federale. Il regolamento d’esame è entrato in vigore il 5 febbraio 2015.

Scaricare la descrizione dell’esame professionale     Scaricare il rapporto d’accompagnamento del progetto


I profili professionali

Per le coordinatrici/i coordinatori in medicina ambulatoriale, sono previsti due indirizzi. Di conseguenza l’esame professionale sarà valutato per i due indirizzi.

1. Le coordinatrici in medicina ambulatoriale, indirizzo clinico

Le coordinatrici/i coordinatori in medicina ambulatoriale con indirizzo clinico lavorano in uno studio medico e sotto la supervisione del medico. Accompagnano le persone che soffrono di una o diverse malattie croniche. Tengono conto dello status attuale del paziente e sulla base di consegne reali, pianificano la gestione futura, stimolano le sue competenze d’autonomia per le sue cure e favoriscono le cure prestate da parenti. Si occupano del coordinamento tra i differenti servizi (cure a domicilio, trasporti, ecc.) messi a disposizione dal comune e contribuiscono a semplificarne l’accesso. Per quel che concerne le relazioni con le assicurazioni malattia e le altre assicurazioni, apportano il loro contributo in qualità di responsabile di gruppo del Case Management.


2. Le coordinatrici in medicina ambulatoriale, indirizzo gestione

Le coordinatrici e i coordinatori in medicina ambulatoriale con indirizzo riuniscono l’esperienza nel campo medico-clinico e le conoscenze nella gestione. Nello studio medico occupano una funzione quadro e si occupano della gestione delle risorse umane, delle entrate, del marketing dello studio medico e della garanzia di qualità. Per quel che concerne le relazioni con le casse malati e altre assicurazioni possono apportare il loro contributo in qualità di responsabile di gruppo in seno al Case Management

Bisogni
Per la prima volta, con l’ottenimento del l’attestato professionale federale, l’assistente di studio medico dispone di una certificazione di competenze, qualifiche riconosciute a livello federale, che e permettono di lasciare la posizione di subalterna imposta dal sistema di formazione professionale attuale (livello secondario II). Questa formazione complementare a livello terziario offre nuove opportunità professionali. Per quel che concerne la coordinatrice in medicina ambulatoriale con indirizzo clinico si tratta di elargire un ventaglio di competenze nel campo del Chronic Care Management e il monitoraggio dei pazienti cronici, nei casi in cui le competenze del medico non sono indispensabili. Le nuove funzioni delle coordinatrici in medicina ambulatoriale, indirizzo clinico, sono di grande interesse per i medici di famiglia. Gli iniziatori del progetto di Odamed constatano un bisogno crescente di professionisti con delle competenze di gestione per gli studi medici di gruppo o dei centri medici. Per la formazione complementare di coordinatrice in medicina ambulatoriale indirizzo gestione, si cercano assistenti di studio medico con capacità gestionali. In questo modo i medici potranno delegare dei compiti organizzativi e amministrativi per poter dedicare più tempo al loro ruolo di diagnostici. I responsabili del progetto sono coscienti della problematica di far riconoscere gli atti effettuati in modo autonomo dalle assistenti di studio medico dal sistema di prestazioni. Contano sulla volontà dei partner sociali alfine di trovare delle soluzioni adeguate in occasione della prossima revisione TARMED.

Formazione modulare

La formazione complementare finalizzata al raggiungimento del livello dell’attestato professionale federale è costruita sulla base di insegnamento di moduli di circa 40-60 lezioni. Prevedono, per l’indirizzo clinico, un approfondimento delle conoscenze mediche, basato sulla formazione iniziale degli assistenti medici e per d’indirizzo gestione, dei moduli nell’ambito della gestione aziendale e del personale. L'esame riguarderà tutti i moduli. Le candidate saranno valutate sulla presentazione dello studio di un caso, un colloquio con i periti e una parte scritta

Condizioni d’ammissione

Per l’esame professionale, indirizzo clinico, sono ammessi:

a) le assistenti di studio medico AFC, le assistenti di studio medico DFMS con autorizzazione a radiografare, le persone titolari di un certificato di fine studi corrispondente al livello della formazione equivalente e/o superiore con autorizzazione a radiografare;

b) coloro che possono attestare un’esperienza professionale di almeno 3 anni dalla fine della formazione iniziale e hanno praticato in tutti i settori di competenza secondo l’ordinanza della formazione professionale di base;

Per l’esame professionale, indirizzo gestione, sono ammessi:

a le assistenti di studio medico AFC,  le assistenti di studio medico DFMS con autorizzazione a radiografare, le persone titolari di un certificato di fine studi corrispondente al livello della formazione equivalente e/o superiore;

b) coloro che possono attestare un’esperienza professionale di almeno 3 anni dalla fine della formazione iniziale e aver esercitato tutti i compiti dello studio medico o di altri luoghi di lavoro equivalenti;

Per l’esame professionale di entrambi gli indirizzi si richiese:

a)      Il certificato di formatore di formatore in azienda

b)      Le certificazioni dei moduli superati o i certificati di equipollenza

Moduli
Per l’ammissione all'esame professionale federale, è richiesta l'acquisizione di un numero definito di moduli:

a) Indirizzo clinico

Moduli obbligatori

– Chronic Care Management - Modulo de base I (CCM e competenze del paziente)

– Chronic Care Management - Modulo de base II (Insegnamento al paziente/l’autogestione)

– Gestione della qualità nello studio medico

– Paziente cronico – Diabete

Due moduli a scelta:

– Paziente cronico – Malattie reumatiche

– Paziente cronico – Malattie del sistema respiratorio (BPCO, asma, …)

– Paziente cronico – Malattie coronariche e insufficienza cardiaca

– Paziente cronico - Malattie degenerative del SNC

–  Trattamento delle ferite,

– Tecniche radiografiche convenzionali estese

b) Indirizzo gestione

Moduli obbligatori

– – Chronic Care Management - Modulo de base I (CCM e competenze del paziente)

– Chronic Care Management - Modulo de base II (Insegnamento al paziente/l’autogestione)

– Gestione della qualità nello studio medico

– Gestione dello studio medico

– Gestione del personale


Un modulo a scelta:

– Contabilità,

– Conoscenze approfondite in informatica

– Ricondizionamento dei dispositivi medici sterili (secondo Odim)

– Tecniche radiografiche convenzionali estese

Corsi di aggiornamento

La validità dei moduli è limitata a 5 anni. Alcuni prestatari organizzano dei corsi di aggiornamento alfine di rinnovare la data di validità per l’ammissione all’esame professionale. Per definire la necessità di un corso d’aggiornamento l’Odamed valuterà se dopo 5 anni il programma d’insegnamento del modulo non corrisponde più all’evoluzione della pratica nello studio medico ( ad esempio ricerche e nuove conoscenze nell’ambito del diabete).

Riconoscimento della formazione precedente

Il panorama educativo offre una serie di formazioni certificate, tra le altre nel campo amministrativo. Una persona che ha completato una formazione equivalente a uno dei moduli dell'esame professionale federale può presentare una domanda di riconoscimento dell'equivalenza alla commissione di garanzia della qualità di Odamed. Ogni caso sarà esaminato individualmente utilizzando un metodo di equivalenza. La commissione determinerà se è il caso di entrare in materia o mendo per una deduzione di modulo nel curriculum di studio.